loading ...

Regolamento Centro Studi


REGOLAMENTO DEL CENTRO STUDI

Approvato dal C.D. a  Laives (Bz) il 4 aprile 2009

 

Art. 1) Compiti del Centro Studi.

I compiti del Centro Studi sono:

·   stimolare, raccogliere, valutare e finanziare, nell’ambito del finanziamento assegnato, i progetti di formazione e informazione provenienti dai soci;

·   progettare e realizzare gli eventi legati all’Assemblea Nazionale;

·   progettare, anche a margine di rassegne, festival o attività, iniziative (convegni, seminari, corsi, tavole rotonde, etc.) che alimentino il confronto ed il dibattito, su tematiche teatrali e sociali, all’interno e all’esterno dell’Unione, sollecitando, altresì, la presenza delle forze più vive della cultura italiana ed internazionale;

·   collaborare all’organizzazione di corsi e seminari con gli esponenti più significativi del mondo teatrale, per un necessario irrinunciabile confronto di esperienze;

·   predisporre iniziative, anche in accordo con altri settori della vita del Paese, volte a sottolineare gli aspetti umani e culturali di personalità, di organizzazioni, di gruppi teatrali particolarmente distintisi nella qualificazione del teatro amatoriale in ambito nazionale e/o internazionale;

·   diventare centro promotore dello studio e della ricerca teatrale;

·   essere punto di riferimento per la raccolta di materiale drammaturgico e saggistico;

·   essere centro di documentazione dell’attività svolta.

Il tutto negli intenti e nelle finalità dello Statuto dell’Unione Italiana Libero Teatro.

 

Art. 2)  Comitato Esecutivo.

Organo del Centro Studi è il Comitato Esecutivo i cui componenti sono nominati dal Consiglio Direttivo, anche su proposta delle UILT regionali

Il Comitato Esecutivo, in piena autonomia, decide:

·   tempi e luoghi di riunione, comunque coordinati con quelli del Consiglio Direttivo;

·   tempi e modi di presentazione dei progetti provenienti dalle regioni e dalle compagnie;

·   tempi e criteri di valutazione dei progetti provenienti dalle regioni e dalle compagnie;

·   assegnazione dei contributi, dei rimborsi, e degli impegni di spesa per ogni singola attività;

·   verifiche e controlli delle attività finanziate.

Le decisioni del Comitato Esecutivo vengono prese a maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Direttore.

 

Art. 3)  Membri del Comitato Esecutivo.

I membri del Comitato Esecutivo, nominati dal Consiglio Direttivo dell’Unione, sono:

·   il Direttore;

·   il Segretario;

·   i componenti, nominati in rappresentanza delle UILT regionali

Alle riunioni possono partecipare, senza diritto di voto, tutti coloro che siano considerati utili all’approfondimento di uno o più argomenti posti in discussione.

 

Art. 4) Il Direttore.

Il Direttore convoca e presiede le riunioni del Comitato Esecutivo e apporta idee e stimoli per l’attività del Centro Studi, muovendosi lungo le linee programmatiche concordate con il Consiglio Direttivo all’atto di accettazione della nomina.

Per l’attività che svolge avrà il rimborso delle spese in accordo con i criteri stabiliti dal Consiglio Direttivo; inoltre, se non tesserato all’Unione, gli sarà riconosciuto un gettone di presenza in accordo con i criteri stabiliti dal Consiglio Direttivo.

 

Art. 5)  Il Segretario.

Il Segretario svolge le seguenti funzioni:

·   coordina l’attività del Centro Studi in base alle linee programmatiche concordate con il Consiglio Direttivo;

·   gestisce i finanziamenti messi a disposizione dal Consiglio Direttivo, anche con l’incarico di cassiere-economo, e risponde (dal punto di vista amministrativo: per contabilità, stesura bilanci, rimborsi, etc…) al Segretario nazionale;

·   provvede ad inoltrare le convocazioni del Comitato Esecutivo e a redigere, anche su indicazione del Direttore, l’ordine del giorno degli incontri;

·   redige i verbali degli incontri del Comitato Esecutivo e li trasmette per conoscenza al Segretario nazionale;

·   redige il Piano delle Attività preventivo con relativo bilancio preventivo;

·   redige la Relazione delle Attività svolte l’anno precedente con bilancio consuntivo;

·   provvede all’istruttoria dei progetti e delle iniziative da finanziare.

Per l’attività che svolge avrà il rimborso delle spese in accordo con i criteri stabiliti dal Consiglio Direttivo; inoltre, se non tesserato all’Unione, gli sarà riconosciuto un gettone di presenza in accordo con i criteri stabiliti dal Consiglio Direttivo.

 

Art. 6) I componenti, nominati in rappresentanza delle  uilt regionali.

I componenti, nominati in rappresentanza delle UILT regionali svolgono le seguenti funzioni in accordo con i direttivi regionali:

·   stimolano le regioni e le compagnie ad intraprendere progetti di formazione e informazione;

·   relazionano il Comitato Esecutivo con i progetti di formazione e informazione provenienti da regioni e soci;

·   collaborano alla stesura del Piano delle Attività e contribuiscono alla sua realizzazione;

·   verificano sul territorio la riuscita delle attività intraprese.

Per l’attività che svolgono avranno il rimborso delle spese  da parte delle UILT regionali.

 

Art. 7) Tempistica di attività.

Nel primo Consiglio Direttivo dell’anno:

il Direttore e/o il Segretario del Comitato Esecutivo presentano la Relazione delle Attività (con bilancio consuntivo) svolte durante l’anno precedente;

il Consiglio Direttivo dibatte e mette ai voti la relazione, suggerendo eventuali correzioni future.

Nell’ultimo Consiglio Direttivo dell’anno:

il Direttore e/o il Segretario del Comitato Esecutivo presentano il Piano delle Attività (con bilancio preventivo) da svolgere per l’anno successivo;

il Consiglio Direttivo dibatte e mette ai voti il progetto del Comitato Esecutivo, concordando eventuali modifiche e disponendo la necessaria copertura finanziaria.

 

Art. 8) Norma Finale.

Per quanto non contemplato nel presente regolamento, si fa riferimento allo Statuto dell’Unione Italiana Libero Teatro.

 

Scegli la regione